Sogni d’oro grazie alla vitamina D!

Da tempo sto valutando gli effetti della vitamina D sulla qualita’ e durata del sonno sui miei pazienti. Ho sempre consigliato e continuo a consigliare l’assunzione giornaliera di vitamina D alla dose di 2000 unità ( 8-10 gocce su piccola dose di olio extra vergine di oliva favorente il suo assorbimento intestinale, vitamina D e’ liposolubile). Consiglio di assumere la vitamina D a cena o comunque nel tardo pomeriggio in tarda serata per assicurare la sua presenza nel sangue circolante durante la notte, in grado di agire sui centri del sonno per migliorare la durata e la qualità del sonno. Le reazioni delle persone che hanno accettato il consiglio di assumere la vitamina D nella serata sono positive per il loro sonno. Ho ricercato il ruolo della vitamina D nella letteratura scientifica internazionale, trovando numerose ricerche eseguite e pubblicate sul vitale rapporto tra vitamina D e qualità – durata del sonno. La vitamina interviene nei percorsi biochimici di produzione della melatonina, l’ormone coinvolto nei ritmi circadiani umani e del sonno. Inoltre la vitamina D e’ attiva nella sindrome delle gambe senza riposo e nella sindrome dell’apnea ostruttiva notturna. La medicina e’ intuito, esperienza, e’ metodo scientifico e confronto con la ricerca realizzata nel mondo. Semplici osservazioni che poi vengono confermate con evidenza scientifica. Assumere vitamina D alla sera e’ un sano consapevole consiglio per vivere Il sonno, evento primario per la nostra salute fisica e psichica. Buona giornata in salute.

Dieta Social Magazine n. 82 del 02/09/2021 | Editore: Media Share srl – Via Marco Polo 55 – Rende (CS) | Direttore responsabile: Stefania De Napoli | Reg. Stampa Trib. CS n° 1/2020 – Settimanale | ISSN 2724-3044

Scroll to Top