Esfoliazione chimica grazie all’acido salicilico

Un ingrediente cosmetico molto efficace è l’acido salicilico, il suo nome deriva dal salice, pianta da cui viene estratto fin dall’antichità. È un beta-idrossiacido (BHA) liposolubile, ciò garantisce la sua penetrazione attraverso i pori per esplicare la sua funzione, motivo per cui è l’acido esfoliante maggiormente utilizzato anche per pelli grasse e a tendenza acneica.

Lo strato più esterno e superficiale dell’epidermide è lo strato corneo, formato da circa 15-20 livelli di cellule dette corneociti che si sviluppano fino a diventare cellule morte nello strato più esterno. I corneociti sono quasi privi d’acqua e ricchi invece di cheratina. L’acido salicilico è una sostanza cheratolitica, cioè in grado di favorire la rottura dei legami tra le molecole di cheratina, riuscendo così a sciogliere lo strato corneo riducendone lo spessore ed eliminando parte delle cellule morte. Penetrando all’interno agisce in profondità, contrastando e prevenendo la formazione di comedoni (punti bianchi e neri) e aiuta ad affinare i pori dilatati.

Esfoliare è a tutti gli effetti un’azione anti-age, perché oltre a rimuovere lo strato superficiale di cellule morte viene promosso anche un ricambio cellulare, favorendo la rigenerazione dell’epidermide per una pelle più distesa e luminosa. Questo ricambio cellulare è anche molto utile nel trattamento degli inestetismi dovuti al foto-invecchiamento, come le macchie solari.

I cosmetici più efficaci sono quelli che lo tengono nella sua massima concentrazione, che corrisponde al 2%. Trattandosi di un’esfoliazione chimica bisogna agire gradualmente, valutando gli effetti sulla propria pelle, quindi si può partire da concentrazioni più basse a partire dallo 0.5% a salire. Poiché l’esfoliazione indotta dagli acidi assottiglia l’epidermide, rendendola più suscettibile ai danni indotti dal sole, durante l’uso di prodotti esfolianti va sempre usata un’adeguata protezione solare durante il giorno.

L’acido salicilico ad alte concentrazioni è inoltre utilizzato per la rimozione di calli e verruche, grazie proprio alla sua azione cheratolitica, riesce a diminuire lo spessore di questi inestetismi.

Dieta Social Magazine n. 82 del 02/09/2021 | Editore: Media Share srl – Via Marco Polo 55 – Rende (CS) | Direttore responsabile: Stefania De Napoli | Reg. Stampa Trib. CS n° 1/2020 – Settimanale | ISSN 2724-3044

Scroll to Top