Urban walking, non una semplice passeggiata

Valida e divertente alternativa alla solita palestra, l’urban walking (UW) aiuta a bruciare calorie, migliora la postura, allena i vari gruppi muscolari del corpo compresi quelli del torace e delle spalle, tonificandoli. Per praticare questa attività non serve un’attrezzatura particolare, bastano scarpe adatte – quelle per correre sono perfette – e un paio di racchette tipo quelle da sci. Il passo deve essere svelto, ma non così tanto da affannare il respiro; le braccia si muovono coordinate aiutate dall’appoggio dei bastoncini.

EFFICACIE PER MIGLIORARE LA CIRCOLAZIONE

Le passeggiate di buon passo da un quartiere all’altro, per visitare posti nuovi o per scoprire angoli nascosti della propria città, sono l’ideale per favorire la circolazione. Il nostro cuore pompa il sangue, lo sappiamo bene, ma il tallone quandopoggia sul terreno durante la camminata funziona come una sorta di pompa, aiutando il sangue a risalire verso il cuore. Questa ginnastica circolatoria contribuisce ad allontanare i gonfiori e il ristagno di liquidi nei tessuti. L’importante è tenere un’andatura un po’ sostenuta per almeno 30 minuti di seguito. Oltre a riattivare la circolazione delle gambe, camminare muovendo le braccia con i bastoncini è più efficace rispetto alla passeggiata tradizionale, perché si allena anche la parte superiore del corpo, potenziando la tonicità delle braccia e delle fasce addominali. Così migliora la resistenza dell’apparato respiratorio: l’aumento della richiesta di ossigeno necessario ai muscoli impegnati nell’esercizio fisico e l’esigenza di una più veloce espulsione dell’anidride carbonica riattiva un maggior numero di alveoli polmonari, a tutto vantaggio degli scambi ossigeno-anidride carbonica.

FAVORISCE RIPOSO E BUONUMORE

Camminare aumenta la produzione di serotonina, quell’ormone che influenza positivamente il ritmo sonnoveglia e migliora la qualità del riposo. Sulle spiagge di Miami, gli yogi suggeriscono di passeggiare accompagnando i passi con tre inspirazioni e due espirazioni. Così si verifica una ricarica di ossigenoanche a livello cerebrale: ciò stimola laneurogenesi, la nascita di nuovi neuroni nell’ippocampo, la struttura del cervello dove hanno sede l’attività di pensiero, la capacità di apprendimento e la memoria a lungo termine. Camminare favorisce anche un aumento nella concentrazione di endorfine, molecole della gioia che funzionano da anti ansia, equilibratori dell’umore e da analgesici naturali in grado di ridurre la percezione del dolore. Infine, aumentare la quota di endorfine migliora la capacità di leggere le emozioni a partire dai movimenti del viso: le molecole della gioia ci aiutano a interpretare positivamente espressioni e parole delle persone che sono intorno a noi riscoprendo il piacere di una comunicazione più felice. Un aumento della resistenza fisica e psichica alla fatica attivata da urban walkie genera alla lunga più fiducia in se stessi e una maggiore autostima.

RAFFORZA LE OSSA

È scientificamente provato che camminare per 20 minuti per quattro volte a settimana aumenta la densità ossea riducendo il rischio osteoporosi del 4%. Se le articolazioni non sono soggette a particolari patologie o processi infiammatori, l’UW è utile anche per rinforzare legamenti e cartilagini. E ancora: dopo i vent’anni comincia a diminuire la produzione di HGH (human growth hormone), ma un’attività sportiva “dolce” come l’UW rallenta il processo di invecchiamento.

UN’ATTIVITÁ ALLEATA DELLA LINEA

Il rimedio più efficace per togliere i chili di troppo dai punti più difficili, ossia dai depositi o cuscinetti di grasso è proprio la passeggiata con i bastoncini. Il ritmo corretto: quattro chilometri all’ora, non di più. A questa velocità, il 40% delle calorie bruciate deriva dai grassi, soprattutto quelli che si generano sotto stress. Il cortisolo prodotto dalle ghiandole surrenali quando l’organismo è sotto pressione influenza, alterandola, la secrezione della leptina, molecola del tessuto adiposo che regola lo stoccaggio dei grassi. Se l’intensità dell’esercizio fisico diminuisce, l’organismo attinge meno carboidrati per preferire la fonte energetica dei depositi adiposi. Meglio camminare al mattino presto, subito dopo il risveglio, in modo spedito, così si dà maggiore impulso agli ormoni tiroidei, acceleratori metabolici che entrano in funzione già nelle ultime ore della notte.

L’ATTREZZATURA GIUSTA

Le scarpe e le calze sono senza dubbio gli strumenti principali per praticare UW. Mentre si cammina, c’è sempre un piede che rimane a contatto con l’asfalto esercitando due forze: la spinta in avanti e l’appoggio sul tallone. È perciò importante scegliere calzature morbide e flessibili che consentano di compiere al meglio i movimenti del piede. Per permettere un corretto impatto del tallone a terra funzionano le gym con una suola “smussata” e ricca di scanalature: più “taglietti” ha la scarpa maggiore sarà la sua flessibilità.

URBAN WALKING IN COMPAGNIA

Chi vuole cominciare a praticare l’urban walking in compagnia, può farlo contattando un’associazione che organizza passeggiate a lungo chilometraggio in qualsiasi città. Molte Asl stanno organizzando gruppi di cammino composti da persone che si ritrovano per camminare insieme. Ci sono però anche gruppi autonomi che organizzano in città percorsi dedicati alla scoperta dei quartieri, dei collegamenti fra i parchi, dei luoghi spirituali o storici.Cercando sul web la voce escursionismo in città è possibile navigare fra vari gruppi che si radunano con l’obiettivo di percorrere a piedi le strade metropolitane e per scegliere quelle più adatte alle proprie esigenze. 

Dieta Social Magazine n. 82 del 02/09/2021 | Editore: Media Share srl – Via Marco Polo 55 – Rende (CS) | Direttore responsabile: Stefania De Napoli | Reg. Stampa Trib. CS n° 1/2020 – Settimanale | ISSN 2724-3044

Scroll to Top