Obesità e sana alimentazione

Conosco molte persone che praticano il metodo Pilates. Consiglio alle persone di conoscere questo metodo di vita e di salute. Il metodo Pilates genera la medicina della consapevolezza. Non delegare agli altri ciò che puoi fare tu con la tua conoscenza e volontà.

La persona in soprappeso oppure obesa attraverso il metodo Pilates raggiunge due obbiettivi principali, accanto agli altri principi :

CONTROLLO SUA POSTURA e BARICENTRO CORPOREO

L’eccesso di peso grava sulla colonna vertebrale e sulle gambe, facendo assumere alla persona in soprappeso o obesa atteggiamenti e posizioni posturali errate, capaci di favorire degenerazione e gravi limitazioni della funzionalità vertebrale, come:

– accentuazione della curva del tratto della colonna lombo-sacrale con insorgenza di lomboscialgie invalidanti la stazione eretta e la deambulazione, con dolore e formazione di artrosi

– accentuazione della curva del tratto dorsale della colonna, comparsa di leggera o marcata “gobba”

– accentuazione della curva del tratto cervicale (artrosi cervicale con dolore e limitazione del movimento e della forza delle braccia e della presa delle mani) , spostamento in avanti della faccia con sollevamento del mento

– messa a “sedere” delle ossa del bacino con alterazione delle articolazioni coxo-femorali, con rischio di frattura del collo del femore (peso gravativo sulle articolazioni dell’anca), avanzamento del ginocchio con gonoatrosi invalidante.

Tutte queste alterazioni della postura portano ad trovare un diverso “baricentro “ nella persona obesa o in soprappeso. Il metodo Pilates vuole aiutare a ritrovare il “baricentro naturale”, personale di ciascuno per prevenire degenerazione della colonna vertebrale, articolazioni dell’anca, ginocchio e caviglia.

RESPIRAZIONE NATURALE

Le persone su di peso oppure obese hanno una alterazione del loro respiro, non sanno respirare causando una riduzione dell’ossigeno nel loro sangue (misurabile con pulsiossimetro applicato al dito della mano), una carenza di ossigeno porta ad un rallentato metabolismo, cosicché anche il controllo del peso è più difficile: per bruciare un solo grammo di grasso occorrono ben due litri di ossigeno. Senza i giusti volumi di ossigeno nel sangue l’organismo invecchia e degenera prima. Il metodo Pilates insegna a ritrovare un respiro naturale associato al movimento.

GLUTEI e POSTURA

Ricordo che i muscoli che si perdono prima e con netta evidenza sono i muscoli dei glutei, che aggravano la postura in modo progressivo ed invalidante la stazione eretta e la deambulazione.

Consiglio anche attività aerobica basata sulle gambe ed esercizi di resistenza per incrementare la massa magra muscolare, dove sono presenti mitocondri, organelli cellulari con funzioni di “forni” in grado di ossidare gli acidi grassi saturi. Sani per scelta. La malattia può essere il risultato di una scarsa attenzione al proprio corpo.

Un sano narcisismo aiuta a vivere e a stare in salute.

 

Dieta Social Magazine n. 82 del 02/09/2021 | Editore: Media Share srl – Via Marco Polo 55 – Rende (CS) | Direttore responsabile: Stefania De Napoli | Reg. Stampa Trib. CS n° 1/2020 – Settimanale | ISSN 2724-3044

Scroll to Top