Carne fresca: consigli per l’acquisto e la conservazione

Seguire un’alimentazione sana e bilanciata non significa solo abbinare correttamente gli alimenti, ma anche preferire i prodotti di buona qualità ed essere consapevoli di ciò che stiamo portando nel nostro piatto. Quando ci rechiamo al supermercato per fare la spesa è importante osservare gli alimenti con attenzione, leggere le etichette e prendere una scelta con consapevolezza in modo tale da non farci influenzare dalle confezioni.

Tuttavia, a volte osservare le etichette non basta, ma dobbiamo fare tesoro di tutte le informazioni che il prodotto può darci. Oggi abbiamo deciso di condividere con voi dei piccoli trucchetti per capire se la carne che stiamo per acquistare è fresca!

Il colore della carne è fondamentale: un colore intenso e lucido indica un prodotto fresco. Colori spenti che tendono al grigio o al marroncino, invece, indicano che è stata lavorata da più tempo. È importante scegliere sempre tagli magri, ma qualora ci sia grasso, deve essere di colore bianco o giallino, mai giallo scuro!

Un altro aspetto da valutare riguarda la consistenza: carne ben compatta, elastica e soda, è fresca, carne flaccida e non elastica, è stata manipolata già da diverso tempo.

È importante anche che la carne abbia un buon odore, che non sia né secca, né bagnata e che non abbia riflessi metallici perché indicano un’alterazione dell’alimento.

E per quanto riguarda la conservazione? Dopo aver comprato la carne e averla portata a casa, se non viene consumata subito, è opportuno conservarla in modo adeguato. Possiamo riporla in frigo per qualche giorno, massimo due o tre, in una bustina per alimenti o in un contenitore ermetico di vetro, assicurandoci di separarla dagli alimenti già cotti o che non necessitano di cottura.

La carne macinata tende a deteriorarsi più facilmente rispetto alle fettine o ad altri tagli di carne; pertanto, è opportuno conservarla in frigo massimo ventiquattro ore. Ricordiamo di riporla sempre nella parte più bassa del frigo, dove sarà presente una temperatura inferiore.

Per tempi di conservazione più lunghi, possiamo congelarla in contenitori appositi o in sacchetti adatti al congelamento.

È importante indicare sempre la data di congelamento perché è opportuno consumare la carne congelata entro 6-12 mesi.

Conoscevate già questi trucchetti?

Dieta Social Magazine n. | Editore: Media Share srl – Via Marco Polo 55 – Rende (CS) | Direttore responsabile: Stefania De Napoli | Reg. Stampa Trib. CS n° 1/2020 – Settimanale | ISSN 2724-3044

Scroll to Top