Torta Mimosa

Marzo è il mese delle dedicato alle donne, il mese in cui si celebra la giornata internazionale e in cui ci si ricorda più spesso del loro immenso valore. Noi di Ds siamo dell’idea che la parità di genere vada rispettata e difesa tutti i giorni dell’anno

80 g di zucchero di cocco o di canna integrale / 4 uova / 2 cucchiai abbondanti di kefir / 2 cucchiai di olio di girasole / 1 bustina di zafferano / 100 g di farina di riso / 1 bustina di lievito per dolci / 50 g di pinoli / 400 g di ricotta cremosa / 4 cucchiai di sciroppo d’acero o di miele / 1 cucchiaino di buccia di limone grattugiata / 2 arance o 4 mandarini

Procedimento

Frulliamo finemente lo zucchero di cocco (serve per facilitare la montatura) e mettiamolo preferibilmente in un’impastatrice o in una capiente ciotola insieme alle uova.Usiamo le fruste dell’impastatrice o delle fruste elettriche per montare uova e zucchero a lungo, almeno 10 minuti. Questa fase è la più importante di tutte, le uova devono diventare spumose e molto sode come consistenza, se non siamo sicuri, è preferibile continuare a montare in eccesso, alle uova non succede nulla ma diventano della densità più giusta e sicura. A questo punto mettiamo in un bicchiere il kefir con l’olio e lo zafferano, e mescoliamo fino a sciogliere la spezia. Aggiungiamo l’amalgama all’impasto di uova e questa volta con una frusta a mano mescoliamo con molta delicatezza unendo in successione i pinoli frullati finemente, la farina di riso poco alla volta e il lievito setacciato.Versiamo il tutto in una tortiera tonda da 18-20 cm, alta almeno 5 cm, e rivestita di carta da forno che sporga oltre il bordo. Ciò perché la torta risulterà molto alta e gonfia. Mettiamo nel forno caldo a 160 gradi per circa 40 minuti. Controlliamo con uno stuzzicadenti la cottura e lasciamo raffreddare. Nel frattempo, in una ciotola, utilizziamo una frusta per mescolare la ricotta con lo sciroppo d’acero e la buccia di limone, montando e rendendo spumoso il composto che deve assomigliare a una crema soffice, e spremiamo il succo delle arance o dei mandarini. La torta si sarà gonfiata o leggermente abbassata in mezzo, non preoccupiamoci, sezioniamola a metà e con un coltello togliamo tutta la crosta esterna della metà superiore sbriciolando finemente l’interno giallo.

Bagniamo la base della torta disposta in un vassoio con il succo d’agrume e farciamola completamente sopra e ai bordi con la crema di ricotta. Quindi, ricopriamo la crema con le briciole gialle della torta simulando i fiori di mimosa. 

Dieta Social Magazine n. 82 del 02/09/2021 | Editore: Media Share srl – Via Marco Polo 55 – Rende (CS) | Direttore responsabile: Stefania De Napoli | Reg. Stampa Trib. CS n° 1/2020 – Settimanale | ISSN 2724-3044

Scroll to Top