Cosa mangi in spiaggia?

Come vi organizzate con i pasti quando trascorrete le intere giornate in spiaggia?

I più fortunati staranno già trascorrendo queste giornate afose in riva al mare; magari passeranno in spiaggia l’intera giornata, portando da casa gli spuntini e il pranzo da consumare in relax sotto l’ombrellone!

Ma, in queste occasioni, bisogna sempre ricordare le buone norme di conservazione del cibo, soprattutto quando le temperature sono così elevate!

Quando portiamo in spiaggia i pasti già pronti da casa, è importante conservarli in contenitori adatti, meglio se in vetro.

Se prevediamo uno spuntino a base di frutta assicuriamoci di lavarla bene, porzioniamola ed eventualmente sbucciamola in precedenza, riponendola poi in sacchetti o contenitori ermetici.Ricordate che alcune tipologie di frutta, come le mele, le banane e le pesche, se tagliate o sbucciate e non consumate subito, necessitano dell’aggiunta di una spruzzata di limone, altrimenti rischiano di ossidarsi e di annerire.

L’ideale è riporli in una borsa frigo ben isolata o in un frigo portatile, in cui disporre anche dei siberini ghiacciati che aiuteranno a mantenere le temperature fredde.

Quando ci sistemiamo in spiaggia, riserviamo un posto sotto all’ombrellone per la nostra borsa frigo, assicurandoci che i raggi solari non la raggiungano direttamente.

In questo modo potrete gustare i vostri pasti in sicurezza anche in vacanza, saranno sicuramente più deliziosi consumati in riva al mare!

E voi? Come vi organizzate con i pasti quando trascorrete le intere giornate in spiaggia?

Dieta Social Magazine n. 82 del 02/09/2021 | Editore: Media Share srl – Via Marco Polo 55 – Rende (CS) | Direttore responsabile: Stefania De Napoli | Reg. Stampa Trib. CS n° 1/2020 – Settimanale | ISSN 2724-3044

Scroll to Top