Le ossa grasse: ne ha mai sentito parlare?

L’osso e’ un organo vivo, mobile. Dobbiamo superare il pensiero che l’osso sia un organo fisso, stabile, immutabile. Tutto cambia dentro di noi. Due sono le vitamine dotate di maggiore azione sulla formazione delle ossa: la vitamina D e la vitamina K2.

La vitamina D aiuta l’assorbimento intestinale del calcio alimentare, favorisce il passaggio delle cellule staminali ad osteoblasti, a depositare il calcio sulla griglia del collagene.

La vitamina K2 aiuta gli osteoblasti a fare il collagene e l’osteocalcina.

Sono due vitamine liposolubili.

Questo scenario osseo può cambiare in carenza di vitamina D, in carenza di vitamina K2, in carenza di di calcio alimentare.

In questo scenario agisce anche il paratormone, ormone prodotto dalle ghiandole paratiroidi poste vicino alla tiroide. Quando la vitamina D e’ bassa, il paratormone e’ alto.

LE OSSA OBESE

La carenza della vitamina D altera il metabolico del calcio, le cellule staminali anziché trasformarsi in osteoblasti costruttori di osso, diventano adipociti con aumento del midollo giallo (aumento di grasso dentro le ossa), gli osteoblasti riducono la loro produzione di collagene.

Le ossa sono deboli, povere di calcio perché c’è’ troppo grasso all’interno delle ossa, nel midollo osseo.

Le ossa sono “obese”.

La carenza della vitamina K2 causa una riduzione del collagene e della osteocalcina. In questa condizione si perde il calcio dalle ossa. Pensare solo al calcio e’ davvero riduttivo e non risolutivo.

Anzi possiamo provocare un grave danno sulle pareti delle arterie: la loro calcificazione.

Il calcio non va a depositarsi sulle ossa ma sulle pareti delle arterie causando aterosclerosi. La conoscenza genera la salute.

PS: ho queste riflessioni scientifiche nel mio ultimo libro, dove presento come abbiamo trasformato il grasso corporeo da dono della natura in malattia per causa del nostro comportamento alimentare e per la bassa qualità del cibo prodotto da una agricoltura estensiva e da allevamento intensivo degli animali, che chiamo alimentazione obesogena : creatrice di obesità.

Dieta Social Magazine n. 82 del 02/09/2021 | Editore: Media Share srl – Via Marco Polo 55 – Rende (CS) | Direttore responsabile: Stefania De Napoli | Reg. Stampa Trib. CS n° 1/2020 – Settimanale | ISSN 2724-3044

Scroll to Top