Come affrontare la “stanchezza” serale?

Care amiche e cari amici, ben ritrovati.

Leggo spesso nei vostri commenti la difficoltà di dedicarsi a se stessi per impegni di famiglia, lavoro, ecc. La realtà, a volte dura, ci impone ritmi stressanti, compiti improrogabili e cumuli di responsabilità, sotto cui talvolta soccombiamo… In situazioni del genere la cosa più facile è mollare l’impegno verso se stessi. Questo sembra essere – a prima vista – il caso di una nostra amica che così scrive:

“Non ho ancora imparato a non farmi succhiare l’energia dagli altri e diciamo che non posso proprio evitarlo. Ho un figlio disabile che assorbe ogni mio respiro e a parole tutti disponibili, in realtà mi ritrovo troppo spesso a dover fare i conti con mille responsabilità ed impegni. Non riesco mai ad avere una giornata per me (neppure mezza).

Tuttavia, la nostra amica prosegue con un’affermazione inaspettata:

“Da quando però ho ricominciato seriamente Dieta Social, non sgarro, non compenso la stanchezza con dolci o schifezze. Al massimo sgranocchio qualche mandorla. Ci tengo a tornare snella e in salute. Lo devo prima di tutto a me stessa”

Riporto le sue parole perché voglio complimentarmi con Lei per lo sforzo enorme che sta facendo, il quale sicuramente le sarà costato moltissimo all’inizio e per i risultati che sta ottenendo, pur nella sua ardua condizione di vita. La nostra Dietina, rappresenta un coraggioso esempio da imitare e viene da interrogarsi su quale sia stata la molla che le ha fatto invertire la rotta.

E voi, care amiche e cari amici, siete riuscite/i a ritagliarvi uno spazio per prendervi cura di voi stessi pur nelle mille incombenze quotidiane?

Attendo i vostri commenti con vivo interesse.

Vi abbraccio forte. Alla prossima!

Dieta Social Magazine n. | Editore: Media Share srl – Via Marco Polo 55 – Rende (CS) | Direttore responsabile: Stefania De Napoli | Reg. Stampa Trib. CS n° 1/2020 – Settimanale | ISSN 2724-3044

Scroll to Top