Ananas: proprietà e falsi miti

eta http-equiv=”CONTENT-TYPE” content=”text/html; charset=utf-8″ />eta name=”GENERATOR” content=”OpenOffice 4.1.7 (Win32)” /> tyle type=”text/css”>

Fa dimagrire, fa digerire, cura la dispepsia… Dell’ananas ne abbiamo sentite di ogni! Ma iniziamo dalle cose ovvie e diciamo subito che l’ananas è un frutto buonissimo, immancabile sulle tavole natalizie e che noi di Dieta Social spesso utilizziamo come spuntino e come protagonista dei nostri centrifugati, sia per il suo gusto tipicamente esotico e sia per le sue proprietà.

L’ananas fu uno dei più pregiati oggetti riportati in Europa dal viaggio di Cristoforo Colombo a Guadalupe nel 1493. Questo delizioso frutto appartiene alla famiglia delle Bromeliacee e la specie utilizzata nella produzione del frutto è l’Ananas comosus, una pianta che necessita di clima tropicale per crescita e fioritura.

Attualmente sono quattro le specie di ananas maggiormente coltivate: Cayenna, molto grande, la varietà più diffusa e gustosa, Abacaxi, più piccola, acida e zuccherina, Red Spanish, fibrosa, acidula e molto profumata, e Pernambuco, dalla polpa chiara e zuccherina.

Nonostante la sua dolcezza l’ananas è un frutto dal contributo energetico modesto, con un contenuto di grassi e proteine trascurabile, mentre gli zuccheri sono circa 13 g, di cui 1,5 g di fibra. Molto elevato il contenuto di vitamina C, pari all’80% del fabbisogno giornaliero, di tiamina (vitamina B1), vitamina B6 e folati.
Tra i minerali è abbondante il manganese, essenziale per il benessere delle ossa, e discreto il contenuto di rame, minerale importante per i processi di protezione dai radicali liberi.

Al di là del buon contenuto in vitamine e minerali la maggior parte delle virtù dell’ananas sono dovute alla bromelina, un composto enzimatico che si trova sia nel gambo dell’ananas, sia nella polpa del frutto fresco (è invece completamente assente nel frutto conservato o disidratato). Sono diverse le proprietà che gli vengono attribuite:

-Proprietà digestive: probabilmente l’uso più comune dell’ananas e dei suoi estratti è quello legato alla digestione, particolarmente di pasti ricchi di proteine. Proprietà confermate da innumerevoli studi clinici che hanno confermato la discreta efficacia di questo frutto nel coadiuvare i processi digestivi, evidenziandone inoltre anche la capacità di ridurre i sintomi dell’infiammazione del colon.

-Proprietà antinfiammatorie: la bromelina è in grado di legarsi a recettori di superficie dei linfociti-T (cellule del sistema immunitario) che rispondono a segnali pro-infiammatori, riducendo così l’infiammazione.

-Cuore e circolazione: la bromelina è un inibitore dell’aggregazione piastrinica e un inibitore della formazione di trombi, inoltre sembra avere un’attività anti-aterosclerotica.

Bromelina e cancro: alcuni studi hanno evidenziato come la bromelina possa impedire la proliferazione di cellule tumorali, agendo su numerose vie biochimiche essenziali per determinarne lo sviluppo e la proliferazione.

Il contenuto di Bromelina nel frutto varia a seconda del grado di maturazione, e contrariamente a quanto potremmo pensare è maggiore se il frutto non è troppo maturo.

Vi abbiamo svelato qualcosina in più su questo frutto così speciale, non è vero?

Dieta Social Magazine n. 82 del 02/09/2021 | Editore: Media Share srl – Via Marco Polo 55 – Rende (CS) | Direttore responsabile: Stefania De Napoli | Reg. Stampa Trib. CS n° 1/2020 – Settimanale | ISSN 2724-3044

Scroll to Top