Abbinamenti funzionali

Chi dice che la pasta non è adatta ad un regime alimentare sano? Se mangiata nelle giuste quantità e abbinata con altri alimenti salutari è un vero toccasana per l’organismo. La pasta integrale, grazie al contenuto di fibra, rallenta l’assimilazione grassi e zuccheri, aumenta il senso di sazietà e regolarizza il transito intestinale. Queste proprietà sono aumentate dall’aggiunta dei carciofi al piatto perché questo ortaggio è ricchissimo di fibre e gran parte di queste sono sotto forma di inulina, una fibra solubile che oltre a migliorare il transito intestinale e a migliorare il controllo glicemico, svolge una particolare funzione prebiotica: stimola la produzione di batteri buoni come bifidobatteri a livello del nostro microbiota intestinale, rafforzandolo enormemente.

Essendo prodotta a partire da farine che non vengono sottoposte a processi di raffinazione, la pasta integrale mantiene alto il contenuto di sali minerali e vitamine, ed è ricca di antiossidanti. Contemporaneamente, anche i carciofi contribuiscono ad arricchire di antiossidanti il piatto poiché sono fonte di polifenoli, tra questi quercetina, rutina e acido gallico. Per questo il carciofo ha forti funzioni protettive per il nostro organismo, combattendo i radicali liberi contrasta l’insorgenza di tumori, migliora la salute dei tessuti, combatte le malattie cardiovascolari e disintossica il fegato.

Ecco come il nostro piatto di pasta diventa un abbinamento funzionale! Cosa ve ne pare?

Dieta Social Magazine n. | Editore: Media Share srl – Via Marco Polo 55 – Rende (CS) | Direttore responsabile: Stefania De Napoli | Reg. Stampa Trib. CS n° 1/2020 – Settimanale | ISSN 2724-3044

Scroll to Top