Tisane: benefici e virtù

Al mattino appena svegli o la sera prima di andare a letto, in queste giornate autunnali, approfittiamone per bere una tisana calda e concederci un momento di relax abbinato al benessere. Ottimo mezzo per assumere sostanze che fanno bene all’organismo, la tisana può essere composta da un unico tipo di pianta o fiore, oppure da una miscela di più elementi: in tal caso oltre all’ingrediente principale ne contiene altri, di solito da tre a quattro, che hanno lo scopo di aumentare gli effetti benefici dell’erba essenziale, rendere piacevole il gusto e, talora, aumentare la biodisponibilità dei principi attivi presenti. Digestive, diuretiche, drenanti, sedative o antinfiammatorie: esistono varie combinazioni di erbe che possono aiutarci a stare meglio. 

PERCHÉ SCEGLIERE UNA TISANA

Perchè è il modo più semplice per usufruire dei benefici delle piante officinali, quello più antico e diffuso in tutte le tradizioni culturali e le civiltà. Nella tisana, la pianta ha come solvente l’acqua che estraendo il suo fitocomplesso lo rende facilmente assimilabile dal nostro organismo in virtù dell’affinità che ha con tutti gli organismi viventi. L’estrazione delle piante in acqua offre una preparazione equilibrata, poiché contiene tutte le sostanze solubili e tracce di quelle non idrosolubili che restano in sospensione, e presenti in una misura idonea ad ottenere lo scopo desiderato. Un altro motivo importante per scegliere una tisana è che può essere personalizzata in via estemporanea da parte dell’erborista a cui ci si rivolge e adattata alle esigenze della singola persona. Un trattamento su misura, quindi, che tiene conto della globalità del soggetto. 

COME SI PREPARA UNA TISANA 

La tisana si può preparare per infusione o decozione delle piante nell’acqua a seconda delle parti di vegetale impiegato. In pratica, per fiori, sommità fiorite e semi aromatici, si procederà con l’infusione, per radici e semi di piante non aromatiche con la decozione, mentre per alcune piante specifiche, per macerazione o per digestione. Per la buona riuscita di una tisana è fondamentale anche la scelta del contenitore che deve essere preferibilmente in ceramica o porcellana. La tisana per infusione si prepara con uno o due cucchiaini, da tè, di miscela di piante sui quali si versano 250 ml di acqua bollente, si lascia infondere coperto per 10 minuti, si filtra con un colino comprimendo il residuo. La tisana per decozione si prepara mettendo a freddo in un recipiente di acciaio inox o di pirex la miscela di piante e l’acqua e si fa bollire a fuoco basso per 10 minuti. Si spegne, si lascia infondere 10 minuti e poi si filtra comprimendo il residuo. Dopo l’acquisto, gli ingredienti devono essere riposti in recipienti chiusi, posizionati in un luogo fresco, buio e asciutto e consumati entro tempi ragionevoli. 

LE TISANE CHE FANNO BENE!

L’autunno è la stagione di passaggio dalla luce estiva alla diminuzione di luce dell’inverno e dal caldo al freddo, quindi quella di transizione tra questi due estremi. L’organismo segue questo ritmo della natura e le piante, se scelte opportunamente, possono favorire un passaggio equilibrato. Una tisana drenante al mattino, rilassante alla sera può essere alleata preziosa per non perdere il ritmo nella stagione di transizione. È possibile anche cominciare ad inserire nella giornata una tisana che ci prepari alla stagione più fredda e l’autunno è proprio il momento giusto per iniziare! Di seguito alcune proposte di tisane da preparare con piante officinali di facile reperimento nelle erboristerie.

  • Tisana rilassante: Melissa foglie 50 grammi; Arancio amaro fiori 20 grammi; Tiglio fiori e brattee 20 grammi; Verbena odorosa sommità 10 grammi. Preparare per infusione seguendo le indicazioni generali sopra indicate e bere nella serata.
  • Tisana drenante: Tarassaco foglie 50 grammi; Mais stimmi 20 grammi; Ribes nero foglie grammi 20 grammi; Anice verde frutti 10 grammi. Preparare come sopra e bere al mattino a digiuno o lontano dai pasti nella giornata senza dolcificare.
  • Tisana digestiva: Carvi semi 40 grammi; Camomilla fiori extra 30 grammi; Achillea millefoglie 20 grammi; Menta piperita foglie 10 grammi. Bere dopo cena senza dolcificare.
  • Tisana pre-invernale: Timo volgare 30 grammi; Rosa canina cinorrodi senza semi 30 grammi; Timo serpillo 20 grammi; Liquirizia radice 10 grammi; Piantaggine foglie 10 grammi. Preparare come sopra e bere durante la giornata.

 

Dieta Social Magazine n. 82 del 02/09/2021 | Editore: Media Share srl – Via Marco Polo 55 – Rende (CS) | Direttore responsabile: Stefania De Napoli | Reg. Stampa Trib. CS n° 1/2020 – Settimanale | ISSN 2724-3044

Scroll to Top