Tisana alla malva, molto più di una semplice bevanda calda

In questa terza settimana di dieta Vitaminica per la Riattivazione Metabolica, iniziamo la giornata alimentare sorseggiando una preziosissima tisana alla malva.La malva è una pianta spontanea che possiamo trovare lungo i bordi delle strade o nei nostri giardini, ed è ricchissima di proprietà benefiche per tutto l’organismo.I fiori della malva vengono raccolti nella bella stagione e vengono esiccati per essere consumati durante tutto l’anno, soprattutto per la produzione di infusi e tisane.Particolarmente ricca di antiossidanti naturali tra cui flavonoidi e tannini, la malva è ricca di mucillagini che hanno un’azione lenitiva, molto benefiche per l’apparato gastrointestinale. Le mucillagini permettono infatti di richiamare acqua nel lume intestinale, stimolarne la contrazione e agevolarne lo svuotamento. Proprio per questa sua azione lassativa naturale, la malva è molto indicata per chi soffre di stitichezzacronica, in quanto non ci sono controindicazioni alla sua assunzione, anche ad alti dosaggi.La malva ha anche azione antinfiammatoria. È infatti utile sia per combattere le infiammazioni della gola e delle prime vie respiratorie, ma anche per contrastare le irritazioni intestinali. Inoltre, è protettiva nei confronti del fegato, ha azione antimicrobica ed aiuta a rinforzare le difese immunitarie.Come preparare una buona tisana? È semplice, basta far bollire dell’acqua e lasciare poi in infusione un cucchiaino circa di malva, per ogni tazza preparata, per cinque minuti.E diteci, come sapore l’avete gradita?

Dieta Social Magazine n. 82 del 02/09/2021 | Editore: Media Share srl – Via Marco Polo 55 – Rende (CS) | Direttore responsabile: Stefania De Napoli | Reg. Stampa Trib. CS n° 1/2020 – Settimanale | ISSN 2724-3044

Scroll to Top