Connessioni: come la scienza spiega le dinamiche metaboliche

Chi ha il colesterolo totale elevato dovrebbe eseguire, presso qualsiasi Ospedale, Clinica e Laboratorio pubblico e privato, la ricerca della vitamina D nel sangue attraverso una semplice analisi. Potrebbe avere la vitamina D ridotta. E una minore dose di vitamina D nel sangue causa una variazione del metabolismo del calcio, dell’assorbimento intestinale e della deposizione del calcio nelle ossa. La riduzione della vitamina D è accompagnata, inoltre, da un incremento del paratormone secreto dalle paratiroidi, con conseguente rimozione di calcio dalle ossa e la tendenza dapprima all’osteopenia e poi all’osteoporosi per la progressiva perdita della densità ossea. Non guardiamo solo l’aumento del colesterolo, pensiamo alle altre reazioni biochimiche ormonali che accompagnano l’aumento del colesterolo nel sangue. Esiste uno stretto rapporto tra colesterolo ed salute delle ossa. La osteoporosi e’ una patologia in forte aumento nelle donne ma anche negli uomini. Colesterolo elevato, vitamina D bassa, paratormone elevato possono portare alla osteoporosi, perdita di densità ossea, con riduzione della propria altezza. Invito a controllare la propria altezza per verificare la possibile riduzione rispetto agli anni giovanili. Buona giornata in salute.

Dieta Social Magazine n. 82 del 02/09/2021 | Editore: Media Share srl – Via Marco Polo 55 – Rende (CS) | Direttore responsabile: Stefania De Napoli | Reg. Stampa Trib. CS n° 1/2020 – Settimanale | ISSN 2724-3044

Scroll to Top