Con i germogli sboccia il benessere

Ogni settimana li trovate nelle insalate di verdura cruda ma per alcuni sono ancora un’incognita: cosa sono? Dove li compro? Come li sostituisco?I germogli non sono altro che i semini di legumi e cereali, appunto, germogliati!Sono reperibili nei supermercati e nei negozi ortofrutticoli, ma possono anche essere prodotti a casa! Vi spieghiamo come:-il primo giorno bisogna lasciare i chicchi di cereali o legumi in ammollo all’interno di un contenitore coperto da un canovaccio, per almeno 8-10 ore;-il secondo giorno bisogna scolare l’acqua di ammollo e riempire di nuovo il recipiente, scuoterlo alcune volte eriscolare l’acqua. Questi passaggi vanno eseguiti 3 volte. Bisogna cioè riempire d’acqua il recipiente, sciacquare e scolare i semi senza lasciarli in ammollo, basterà, infatti, farli riposare nel recipiente senza acqua. L’operazione va ripetuta 2 volte al giorno.- il terzo giorno bisogna ripetere i passaggi del giorno precedente- il quarto giorno i semini dovrebbero essere germogliati, saranno pronti per essere aggiunti alle insalate una volta raggiunti i 3-4 cm.Durante il processo di germogliazione, i principi nutritivi aumentano sino a raggiungere il 100% in più rispetto al seme e le proteine presenti possono aumentare del 35%. Nei germogli, inoltre, le proteine si assimileranno meglio poiché fornite nella loro forma più semplice, quella di singoli amminoacidi.Non è tutto! I germogli sono amici del nostro apparato gastrointestinale: facilitano la digestione grazie alla presenza di enzimi digestivi e grazie alla fibra aiutano la regolarità del transito intestinale.Voi li usate spesso o li sostituite?

Dieta Social Magazine n. 82 del 02/09/2021 | Editore: Media Share srl – Via Marco Polo 55 – Rende (CS) | Direttore responsabile: Stefania De Napoli | Reg. Stampa Trib. CS n° 1/2020 – Settimanale | ISSN 2724-3044

Scroll to Top