In due è meglio

Cari amici e care amiche ben ritrovati.

Questa sera vorrei soffermarmi su una riflessione romantica.

Sapete che perdere peso in coppia è più facile per chi non è troppo motivato inizialmente?

Una ricerca dell’Università del Connecticut di Storrs, chiamata proprio “Perdere peso in coppia è contagioso”, ha preso in esame 128 coppie conviventi da almeno sei mesi, in cui entrambi i partners erano in sovrappeso o obesi.

Le coppie sono state divise in due gruppi: nel primo si doveva seguire il programma di una nota dieta americana (con sei mesi di accesso a visite e strumenti online), nel secondo venivano date solo informazioni su sana alimentazione, attività motoria, strategie per la gestione del peso. In entrambi i gruppi solo uno dei due partner doveva partecipare al programma alimentare. I ricercatori, però, erano interessati in particolare a capire cosa succedeva ai partner ‘non trattati’. Costoro, in effetti, erano dimagriti indipendentemente dal gruppo cui erano stati assegnati. I coniugi non a dieta avevano perso, in media, 1,3 chili a tre mesi e 2,02 a sei mesi.

Inoltre, entro sei mesi, il 32% dei coniugi non a dieta di entrambi i gruppi aveva perso almeno il 3% del peso corporeo iniziale.

“Con un effetto a catena, l’intervento per perdere peso su un coniuge ha dato benefici involontari anche all’altro”, vale a dire che “anche i coniugi che non sono attivamente coinvolti in una dieta tendono a perdere peso”.

E voi care amiche e cari amici siete riuscite a coinvolgere anche i vostri familiari, o almeno qualcuno di loro, nel seguire Dieta Social? Avete notato effetti di “contagio DS” su di loro?

Scrivete qui sotto la vostra esperienza familiare.

Un caro saluto e alla prossima

Dieta Social Magazine n. | Editore: Media Share srl – Via Marco Polo 55 – Rende (CS) | Direttore responsabile: Stefania De Napoli | Reg. Stampa Trib. CS n° 1/2020 – Settimanale | ISSN 2724-3044

Scroll to Top