Benessere con l’Aloe Vera

Un po’ salone di bellezza, un po’ bottega del farmacista, l’aloe vera è un piccolo laboratorio di benessere con azioni a dir poco sorprendenti, grazie ai suoi numerosi benefici. È idratante, protettiva, anti-batterica, antiinfiammatoria, lenitiva, protegge dai raggi ultravioletti e molto altro. È una pianta che predilige i climi caldi e secchi. Non stupisce che la sua denominazione d’origine passi dall’Africa del sud e centro-meridionale ad alcune zone dell’Asia, anche se oggi non è raro scorgere coltivazioni anche sulle coste del Mediterraneo. Le specie più utilizzate? Aloe barbadensis (che cresce in Africa), Aloe arborescens Miller (Africa e Giappone), Aloe ferox (Africa subsahariana e regioni subtropicali americane), Aloe chinensis (Cina).

L’ASSO NELLA MANICA

È nel gel estratto dalle foglie che è racchiuso il segreto high performance della pianta per uso topico. Questa sostanza è composta per il 97-98 percento circa da acqua e per il restante 2-3 percento da ingredienti attivi. Vanta usi antichissimi. Pare che anche la regina egizia Cleopatra ne apprezzasse le virtù per mantenere elastica la pelle. Senza dimenticare l’aloina, un principio attivo contenuto nella parte più esterna delle foglie, ad azione antibiotica, lassativa e detossinante.

ATTENZIONE QUALITÁ PRIMA DI TUTTO

Come orientarsi nell’acquisto di prodotti a base di aloe? Per essere certi di usare un prodotto certificato e sicuro per la salute, è bene accordare la nostra preferenza ad aziende che possano mostrare certificazioni e schede tecniche delle loro referenze. Nel dubbio, meglio preferire creme, succhi & co. provenienti da coltivazioni europee, in quanto i Paesi membri dell’Ue sono soggetti a rigide normative in materia di produzione cosmetica.

UNA CAREZZA SULLA PELLE

Il gel, grazie agli addensanti che contiene, è ottimo per idratare, rigenerare e apportare vitamine A, B, C ed E di cui è ricco, per contrastare i cedimenti strutturali dei tessuti grazie un’azione antiossidante e per promuovere il turnover cellulare. Inoltre, stimola la circolazione sanguigna e la conseguente ossigenazione dell’epidermide. Il gel di aloe vera è ottimo anche in caso di ferite, in quanto i suoi enzimi accelerano i processi di cicatrizzazione e limitano il proliferare di germi e batteri. Nei detergenti corpo, invece, protegge dall’aggressione delle impurità. Grazie al suo effetto anti-infiammatorio, è impiegato anche nelle creme sia per il viso sia per il corpo per attenuare tensioni muscolari e articolari.

PER I CAPELLI

L’aloe è anche un ottimo rimedio anti-caduta. Questo perché ha un pH molto simile a quello della nostra epidermide, attorno al 5.5, che ne favorisce la penetrazione nel bulbo pilifero. In questo modo il capello si rafforza e ne viene stimolata la ricrescita. Gli shampoo a base di aloe, inoltre, contrastano la desquamazione del cuoio capelluto, proteggendolo dagli attacchi esterni, come agenti atmosferici o trattamenti meccanici aggressivi (per esempio, i getti d’aria del phon troppo caldi quando asciughiamo i capelli).

LO SGUARDO IN PRIMO PIANO

L’aloe è la soluzione ad hoc anche per dare sollievo a gonfiori, prurito e arrossamenti della zona contorno-occhi, allergie stagionali comprese. Per amplificarne l’azione, il prodotto può essere conservato nel frigorifero.

SUCCO D’ALOE

Si trova in erboristeria o parafarmacia ed è un buon mix di sostanze nutritive. Attenzione a non abusarne, però, perché ha proprietà lassative.

• È utile per eliminare tossine e impurità.

• Stimola una corretta digestione, in quanto favorisce l’assorbimento delle proteine, e regolarizza il tratto intestinale.

• Rafforza e migliora il sistema immunitario grazie alla sua funzione antisettica.

• Protegge e lenisce la pelle, aiutando ad alleviare screpolature, arrossamenti, irritazioni.

• Sia il succo sia il gel sono ottimi da applicare sulle gengive infiammate per la loro proprietà antibatterica.

• È fonte di amminoacidi essenziali, i mattoni delle proteine – che il corpo umano non riesce a produrre da solo -, indispensabili per il nostro organismo.

COLTIVAZIONE DOMESTICA

È una pianta che non necessita di cure particolari. La condizione essenziale è esporla costantemente ai raggi solari. • Si adatta alla coltura sia in vaso sia a terra.

• Il periodo migliore per interrarla va da maggio a fine giugno.

• L’esposizione diretta al sole è essenziale per la sua crescita.

• Non necessita di annaffiatura in inverno. È sufficiente una volta la settimana in estate, versando acqua sul terriccio e non sulle foglie, che potrebbero assorbirla.

• Va concimata una volta al mese da marzo a settembre per apportarle i nutrimenti necessari.

• Bisogna potare le foglie secche. Secondo un’antica tradizione egiziana, piantare un’aloe davanti casa contribuirebbe ad aumentare la felicità della famiglia.

Dieta Social Magazine n. 82 del 02/09/2021 | Editore: Media Share srl – Via Marco Polo 55 – Rende (CS) | Direttore responsabile: Stefania De Napoli | Reg. Stampa Trib. CS n° 1/2020 – Settimanale | ISSN 2724-3044

Scroll to Top