Quali alimenti non mangiare con la muffa?

Ricordate quando vi abbiamo parlato dei cibi che si possono mangiare anche dopo la comparsa della muffa? Oggi parleremo degli alimenti che invece non devono assolutamente essere mangiati in presenza di muffe, nemmeno dopo aver eliminato la porzione interessata! Tra questi rientrano frutta e verdura acquose come pesche, agrumi e pomodori che, grazie al loro alto contenuto di acqua, sono terreno fertile per questi organismi. Ovviamente è assolutamente vietato mangiare formaggi freschi a pasta molle, yogurt o latte e carne o pesce ammuffiti. La stessa cosa vale per pasta, pane e cereali.

Facciamo particolare attenzione alla frutta secca! Sapevate che la muffa sulle arachidi è molto tossica? Diversi studi hanno dimostrato che ha un effetto cancerogeno, soprattutto sulle cellule epatiche! Quindi, quando infiliamo la mano nella confezione contenente arachidi diamo un’occhiata a ciò che portiamo alla nostra bocca! Un motivo in più per mangiarle con consapevolezza! 😉

Perché non possiamo mangiare questi alimenti eliminando la parte ammuffita? Le muffe presenti su questi cibi, a differenza delle muffe di cui abbiamo parlato qualche settimana fa, producono “micotossine”, ovvero sostanze tossiche che possono causare diversi problemi al nostro organismo. Inoltre, anche le porzioni apparentemente non contaminate potrebbero esserlo, quindi, in questi casi, buttiamo tutto!

Come evitare la comparsa delle muffe?

Il nostro consiglio è quello di non conservare gli alimenti a lungo prima di consumarli e di fare molta attenzione alla temperatura e alla corretta manutenzione del frigorifero. Evitate la formazione di condensa e mantenete un’adeguata pulizia! Per conservazioni lunghe provate la tecnica del sottovuoto, è molto efficace per prevenire questo genere di inconvenienti, le muffe infatti si formano solo in presenza di ossigeno!

E voi? Come prevenite la comparsa della muffa?

Dieta Social Magazine n. 82 del 02/09/2021 | Editore: Media Share srl – Via Marco Polo 55 – Rende (CS) | Direttore responsabile: Stefania De Napoli | Reg. Stampa Trib. CS n° 1/2020 – Settimanale | ISSN 2724-3044

Scroll to Top