Conosci i benefici del tè nero?

Il tè nero è ottenuto da una particolare lavorazione delle foglie di Camelia sinensis che gli conferisce il caratteristico colore scuro. Questa varietà di tè viene ottenuto dall’essicazione delle foglie che, sminuzzate, rilasciano enzimi e succhi cellulari in grado di fermentare. Una successiva essicazione porta alla realizzazione del caratteristico sapore e colore scuro.

Proprio grazie alla fermentazione, il tè nero diventa particolarmente ricco di sostanze benefiche come polifenoli e tannini che esplicano un’azione antiossidante e protettiva per il nostro organismo. Inoltre, è in grado di favorire una corretta densità minerale delle ossa, soprattutto nelle donne, che rende il consumo di questa bevanda utilissima nella fase della menopausa.

Lo sapevate che per una corretta infusione è importante anche l’acqua?

Per preparare correttamente un buon tè senza perdita di principi attivi e di antiossidanti, lasciamo che l’acqua raggiunga i 90-96 °C prima di mettere in infusione la polvere o le bustine di tè nero. Se non abbiamo un termometro, prestiamo attenzione alla forma delle bolle dell’acqua sul fuoco, a queste temperature le bolle avranno la forma delle perle di una collana. Inoltre, se scegliamo di usare l’acqua di rubinetto, lasciamola scorrete un po’ prima di riempire il bollitore. In questo modo sarà più ricca di ossigeno, principale nutriente del corpo umano, spesso sottovalutato.

Ora diteci, qual è il vostro tè preferito?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to Top